web writer

Come diventare un Web Writer di successo? Segui solo chi può aiutarti davvero

Come diventare un web writer di successo? Beh … è praticamente la domanda che continuo a farmi. Da sempre.

Da quando ho iniziato a muovere i primi passi, da quando sono andato a sbattere contro clamorose sviste, contro clamorosi errori e anche da quando mi sono impelagato nella marea di liste che non servono praticamente a nulla. Hai presente quella marea di post “Le 10 cose da sapere sul web” o, ancora, “Le 10 cose da fare per essere un web writer di successo” e, infine, “Come far soldi con il web”? Questo è ciò che più di ogni altra cosa ho imparato ad evitare.

L’ho fatto perché in realtà, nel tempo, ho capito che i fattori del successo (che, per sgombrare il campo da equivoci, io non vedrò ancora per molto) non sono negli elenchi ma discendono piuttosto da due aspetti.

Il primo è la passione per la scrittura: se non avessi avuto quella, se non ne avessi avuta così tanta da trovare da qualche parte la volontà per studiare ed imparare dagli errori, non avrei avuto la forza di adattarmi a ritmi nuovi, di fare qualche “nottata” al pc, di ammettere che di strada da battere ce n’è ancora tanta.

Il secondo è la curiosità: non puoi approcciare al web ed al suo mondo se non godi della fortuna di essere curioso (perché soltanto se godi di questo “dono” provi piacere ad imparare, giorno dopo giorno).

strada per il successo

Proprio da queste “attitudini” inizia il cammino. La passione per la scrittura ti trascinerà nel vortice del “miglioramento continuo”; la curiosità ti condurrà alle prime ricerche su Google. È qui che capirai che i veri “guru di qualcosa” sono pochi. È grazie a Google che capirai chi seguire, chi potrà davvero “insegnarti qualcosa”, chi potrà riaccendere, post dopo post, la tua curiosità.

Io ho una mia lista (ogni tanto servono!) in cima alla quale, fin dai primi click, ci sono WebHouse, My Social Web, il mondo di Giorgiotave.it e il blog di Pennamontata. È chiaro che non sono gli unici ma è altrettanto chiaro che sono stati determinanti per tracciare quel percorso del quale, in ogni caso, ho battuto soltanto i primi metri.

Per percorrerli, ovviamente, mi sono serviti una marea di strumenti ed ho dovuto attingere da tantissimi altri autori autorevoli (dei quali vi darò comunque conto in futuro). L’avventura su Content Lab, infatti, inizia proprio da questo post; continuerà, comunque, di pari passo con il viaggio nel web che, ormai un anno fa, ho avuto la fortuna di intraprendere.

Mi farebbe piacere sapere come è iniziata invece la tua avventura, quali sono stati i tuoi primi passi, cosa è stato così importante da convincerti che, in fondo, era questa la strada giusta. “Lascia” la tua storia nei commenti … scriverne, in fondo, non può farci che bene.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *